news_archiviate

24 Settembre 2019

Il sindaco Arena ricorda il facchino di Santa Rosa Massimo Taratufolo

Se ne è andato venti giorni dopo il Trasporto della Macchina di Santa Rosa Massimo Taratufolo. Un facchino di Santa Rosa storico, che da sempre ha coltivato e alimentato importanti valori legati alla devozione verso la santa patrona, e alla tradizione del Trasporto. La famiglia era con lui. Viveva la Macchina di Santa Rosa con i figli, il fratello e i nipoti. Tutti insieme la sera del 3 settembre, uniti dallo stesso sentimento. Un sentimento che ha trasmesso anche a tanti giovani facchini, mentre ricopriva il suo ruolo di ciuffo sotto la Macchina, e successivamente come “guida”. Alla famiglia di Massimo le mie condoglianze e quelle della città di Viterbo. Un pensiero al Sodalizio per la scomparsa di un facchino che ha “scritto” una bellissima pagina di storia dedicata alla Macchina e a Santa Rosa.

Giovanni Maria Arena

Sindaco di Viterbo

Ultimi articoli

Eventi 3 Febbraio 2023

Convegno “Viterbo Agroalimentare – opportunità e prospettive”, sabato 11 febbraio alle 9 presso la Sala Regia di Palazzo dei Priori

Il convegno ha l’obiettivo di inquadrare da diverse prospettive professionali lo scenario che caratterizza il settore, con particolare riferimento alle implicazioni sull’agricoltura e sui prodotti alimentari del territorio di Viterbo. I due aspetti verranno affrontati attraverso delle relazioni tenute da esperti che proporranno dei temi di riflessione su cui è prevista una discussione aperta da parte dei partecipanti al termine delle singole sessioni.

Eventi 3 Febbraio 2023

Firma del protocollo d’intesa tra Comune di Viterbo e Istituzioni Scolastiche per la Rete delle Scuole dell’Empatia, mercoledì 8 febbraio alle 10

Firma del protocollo d'intesa tra Comune di Viterbo e Istituzioni Scolastiche per la Rete delle Scuole dell'Empatia presso la Sala Consiliare di Palazzo dei Priori.

News 2 Febbraio 2023

Viterbo Cardioprotetta, presentato il progetto dall’Assessore alle Politiche Sociali Patrizia Notaristefano in collaborazione con Croce Rossa Italiana e Associazione Salute&Sicurezza

“Il progetto” - dichiara l’Assessore Notaristefano - “ci ha visti impegnati in piena collaborazione dalla scorsa estate e si è poi ampliata a istituzioni, imprenditori e commercianti che con generosità e slancio hanno supportato la nostra iniziativa e che oggi vede la consegna di 15 defibrillatori semiautomatici DAE che verranno installati e adeguatamente segnalati con specifico cartello in vari quartieri della città e ex Comuni”.  “Inoltre” - aggiunge l’assessore Notaristefano “nella prima fase è prevista la formazione gratuita attraverso corsi di BLSD (Basic Life Support-Defibrillation) di cittadini volontari”.

torna all'inizio del contenuto