News

6 Dicembre 2022

La sindaca Frontini accoglie il vescovo piazza a Palazzo dei Priori

La sindaca Chiara Frontini ha accolto questa mattina a Palazzo dei Priori il vescovo di Viterbo Orazio Francesco Piazza. Insieme alla prima cittadina anche assessori e consiglieri comunali.
“Ho un grande rispetto dell’istituzione pubblica – ha spiegato il vescovo Piazza -. Troverete in me massima collaborazione e rispetto, anche chiarezza e verità nel parlarci reciprocamente per il bene della comunità. Da parte mia ci sarà attenzione agli ultimi, alle marginalità. Dovremmo camminare tutti sul ritmo del più debole – ha proseguito il vescovo Piazza -. La politica è molto importante, deve essere carità. Mi riallaccio a uno dei principi di Paolo VI. La politica deve essere un dono. Un dare il meglio di sé al servizio dei cittadini. E oggi, questo dare il meglio di sé è diventato uno degli impegni più gravosi. Alla base di una buona politica devono esserci almeno due principi guida: il bene della qualità e della coesione sociale. Dobbiamo tutti riscoprire il senso della comunità, della condivisione. La trama sociale si è completamente lacerata. E dobbiamo ricostruirla. L’altro principio guida è quello delle priorità. Perché è in base alle priorità che si modulano le scelte – ha concluso il nuovo vescovo di Viterbo -. E poi ci vogliono spalle larghe e tanta buona volontà”.  “La sorpresa di monsignor Piazza di questa mattina ha portato un vento di freschezza, che è ciò di cui questa comunità ha bisogno – ha sottolineato la sindaca Frontini –. L’incontro ha rappresentato un momento informale e amichevole tra persone che per la prima volta si trovano a rappresentare la città di Viterbo sotto l’aspetto amministrativo per quanto ci riguarda, e religioso e spirituale da parte del vescovo, tutti uniti dal medesimo fine che è quello del servizio alla comunità. Questa amministrazione sente tutta la responsabilità sulle proprie spalle, con la bontà d’animo e la consapevolezza che quello che portiamo avanti ogni giorno è e deve essere una missione verso la nostra città. Il vescovo ci ha invitati a riscoprire la bellezza di Viterbo e valorizzarla, e siamo stati lieti di aver condiviso un comune sentire verso la città”.
L’incontro si è concluso con  le parole che il vescovo ha dedicato alla città. “Non conoscevo Viterbo. È una città bellissima. Quando sono arrivato a piazza San Lorenzo sono rimasto a bocca aperta. Girerò a piedi per apprezzarla ancora di più”.

Ultimi articoli

Eventi 3 Febbraio 2023

Convegno “Viterbo Agroalimentare – opportunità e prospettive”, sabato 11 febbraio alle 9 presso la Sala Regia di Palazzo dei Priori

Il convegno ha l’obiettivo di inquadrare da diverse prospettive professionali lo scenario che caratterizza il settore, con particolare riferimento alle implicazioni sull’agricoltura e sui prodotti alimentari del territorio di Viterbo. I due aspetti verranno affrontati attraverso delle relazioni tenute da esperti che proporranno dei temi di riflessione su cui è prevista una discussione aperta da parte dei partecipanti al termine delle singole sessioni.

Eventi 3 Febbraio 2023

Firma del protocollo d’intesa tra Comune di Viterbo e Istituzioni Scolastiche per la Rete delle Scuole dell’Empatia, mercoledì 8 febbraio alle 10

Firma del protocollo d'intesa tra Comune di Viterbo e Istituzioni Scolastiche per la Rete delle Scuole dell'Empatia presso la Sala Consiliare di Palazzo dei Priori.

News 2 Febbraio 2023

Viterbo Cardioprotetta, presentato il progetto dall’Assessore alle Politiche Sociali Patrizia Notaristefano in collaborazione con Croce Rossa Italiana e Associazione Salute&Sicurezza

“Il progetto” - dichiara l’Assessore Notaristefano - “ci ha visti impegnati in piena collaborazione dalla scorsa estate e si è poi ampliata a istituzioni, imprenditori e commercianti che con generosità e slancio hanno supportato la nostra iniziativa e che oggi vede la consegna di 15 defibrillatori semiautomatici DAE che verranno installati e adeguatamente segnalati con specifico cartello in vari quartieri della città e ex Comuni”.  “Inoltre” - aggiunge l’assessore Notaristefano “nella prima fase è prevista la formazione gratuita attraverso corsi di BLSD (Basic Life Support-Defibrillation) di cittadini volontari”.

torna all'inizio del contenuto